Pensare al futuro

Se siete informati, potete presentare la vostra domanda in modo più efficiente. Contattate il team di consulenza di Parkinson Svizzera:

  •  se lei come parkinsoniano non è sicuro di avere diritto a un assegno per grandi invalidi o di prestazioni complementari;
  • se lei come parkinsoniano è preoccupato della possibilità di un giorno dover andare in un istituto;
  • se le è stata diagnosticata la malattia di Parkinson e lei è ancora in età lavorativa – anche se non ha ancora una capacità lavorativa ridotta;
  • se lei, come parkinsoniano, non sa come finanziare un aiuto o dei mezzi ausiliari;
  • se per lei come familiare tutto diventa troppo, ma non sa come trovare aiuto;
  • se ha bisogno di assistenza per completare le Direttive del paziente

Assegno per chi dipende da aiuto

L'assegno per grandi invalidi è una prestazione dell'AVS/AI per le persone che dipendono dall'assistenza speciale di terzi. Le persone interessate spesso non sono sicure di avere già il diritto di fare domanda. Inoltre, il morbo di Parkinson con il suo decorso graduale e fluttuante rende difficile la corretta compilazione dei moduli di domanda. Il team di consulenza di Parkinson Svizzera è lieto di sostenere gratuitamente le persone colpite, in particolare con domande sul Parkinson al lavoro e sulle prestazioni complementari.

L’assegno per grandi invalidi

Più la malattia avanza e più le persone colpite dipendono dall’aiuto dei loro congiunti. Poiché questo bisogno di sostegno aumenta molto lentamente, spesso ci si abitua. A un certo punto, però, la persona colpita deve essere accompagnata quasi ventiquattr’ore su ventiquattro, il che può portare chi la aiuta all’esaurimento. I congiunti possono fare tutto, ma non tutto contemporaneamente. Purtroppo, ricorrere a un aiuto esterno o a mezzi ausiliari costa.

L’assegno per grandi invalidi può servire a coprire una parte di queste spese. Il diritto all’assegno non dipende né dal reddito né dalla sostanza. Ogni persona che da almeno un anno dipende dall’aiuto di terzi per svolgere le attività necessarie per la vita di tutti i giorni ha diritto all’assegno per grandi invalidi. L’invalidità viene misurata secondo il tipo di attività quotidiana per la quale si ha bisogno dell’aiuto di terzi e secondo quanto aiuto è necessario. Le attività prese in considerazione sono le seguenti:

  • alzarsi in piedi, sedersi, sdraiarsi
  • vestirsi e svestirsi
  • provvedere alla propria igiene personale
  • espletare le funzioni fisiologiche
  • mangiare e bere
  • spostarsi e mantenere i contatti con l’ambiente circostante
  • dover essere sorvegliati


Le persone con il Parkinson che non hanno ancora raggiunto l’età AVS e che necessitano di aiuto per almeno due delle attività summenzionate (invalidità di grado lieve), hanno molto probabilmente diritto a un assegno per grandi invalidi.

Per le persone in età AVS che vivono a casa propria, valgono gli stessi criteri come per le persone che non hanno ancora raggiunto l’età AVS. Le persone in età AVS che vivono in una casa di cura, devono aver bisogno di aiuto per almeno quattro attività (invalidità di grado medio) per poter far valere un diritto all’assegno per grandi invalidi.

Se avete un dubbio riguardo al vostro diritto a un assegno per grandi invalidi, prendete contatto con il team di consulenza di Parkinson Svizzera. I nostri consulenti vi aiuteranno anche a compilare il modulo di richiesta.

 

Una consultazione personale?

Cercheremo soluzioni insieme a voi. Non esitate a contattarci.

Team consultazione

Guida Parkinson Assicurazioni sociali

Informazioni e base legale
Autori: Georges Pestalozzi-Seger, Petra Kern
A5, 52 pagine, 2a edizione riveduta, 2021
Editore: Parkinson Svizzera

Shop

Direttive del paziente per parkinsoniani

Con opuscolo informativo dettagliato e tessera di emergenza

A4, 28 pagine, 2a edizione rivista, 2017
Editore: Fondazione Dialog Ethik e Parkinson Svizzera

Shop
Vai all'inizio