Organizzazione

Un’organizzazione forte ha bisogno di un sistema di conduzione chiaramente strutturato –  e di una netta separazione dei poteri. Per questa ragione, le responsabilità di Parkinson Svizzera sono suddivise in sei organi: l’assemblea generale, il comitato, il consiglio peritale, la commissione della ricerca, l’ufficio di revisione e la direzione. Solo gli ultimi due operano con personale retribuito. I quasi 100 membri del comitato, del consiglio peritale e della commissione della ricerca lavorano a titolo di volontariato.

L’assemblea generale (AG)

L’assemblea generale ordinaria si svolge una volta all’anno. Oltre all’approvazione del rapporto annuale e del conto annuale, all’AG compete anche la nomina del presidente, del comitato e dell’ufficio di revisione. Inoltre l’AG fissa le quote annue e nomina i membri onorari. Per finire, devono essere approvate dall’AG anche tutte le modifiche degli statuti.

Il comitato

Già al momento della fondazione dell’associazione, gli statuti stabilivano che in seno al comitato composto da almeno nove membri devono essere rappresentati tutti i gruppi d’interesse, le attività basilari e le diverse regioni nazionali. Accanto al presidente e al vicepresidente, nel comitato nominato per un mandato di due anni si impegnano pertanto anche specialisti della finanza e del diritto, malati, congiunti, responsabili di gruppi di auto-aiuto e rappresentanti del corpo medico e di altre professioni sanitarie.

Il Comitato – che attualmente conta 15 membri – è responsabile della pianificazione strategica, del reperimento e dell’amministrazione dei mezzi finanziari, nonché dell’approvazione del preventivo. In aggiunta a ciò esso nomina il direttore, il presidente, e i membri del consiglio peritale e della commissione della ricerca. Esso ha il diritto di proporre membri onorari.

Talune mansioni possono essere delegate al comitato direttivo, che di norma è composto dal presidente e dal vicepresidente, dall’Incaricato delle finanze e del controlling, come pure da un rappresentante del corpo medico. È buona regola che in questo organo di cinque persone sia rappresentata anche la Svizzera romanda.

Direzione e uffici regionali

La direzione nominata dal comitato gestisce la sede e gli uffici regionali, e partecipa – con voto consultivo – alle riunioni del comitato e del comitato direttivo. Ciò garantisce un flusso costante di informazioni, e consente alla direzione di portare al comitato gli interessi, i suggerimenti e le esperienze che la sede e gli uffici regionali raccolgono grazie al loro rapporto diretto con i membri e i gruppi di auto-aiuto.

Il consiglio peritale

Il consiglio peritale nominato dal comitato è composto di medici e specialisti di altre professioni sanitarie che si occupano della malattia di Parkinson, come infermieri diplomati, fisioterapisti, ergoterapisti, assistenti sociali e psicologi. Questi esperti consigliano il comitato e la direzione su tutte le questioni specialistiche e li supportano nelle loro attività di informazione (pubblicazioni, rivista Parkinson, conferenze). Inoltre essi rispondono alle domande dei pazienti, fra l’altro tramite la hotline gratuita Parkinfon.

La commissione per la ricerca

La commissione per la ricerca – nella quale operano neurologi, neurochirurghi e altri specialisti – è diretta dal presidente del consiglio peritale. Fanno altresì parte della commissione il rappresentante del corpo medico in seno al comitato direttivo e l’incaricato delle finanze e del controlling. La commissione per la ricerca valuta le domande di sovvenzioni, decide in merito ai contributi e ne fissa l’ammontare nel quadro del preventivo annuale approvato dal comitato.

L’ufficio di revisione

La tenuta dei conti da parte del comitato viene verificata annualmente da una società di revisione nominata dall’assemblea generale.

 

Vai all'inizio