Promozione della ricerca

Un giorno il Parkinson dovrà poter essere guarito oppure – ancora meglio – prevenuto. Per questa ragione, Parkinson Svizzera ha ancorato nei propri Statuti la promozione della ricerca intesa quale scopo prioritario e sostiene sia progetti di ricerca condotti in Svizzera, sia studi selezionati svolti da ricercatori svizzeri all’estero. Oltre alle ricerche mediche, possono essere sostenuti anche progetti riguardanti i settori delle scienze sociali e della cura.
La promozione della ricerca viene finanziata mediante fondi appositamente istituiti, dai quali di regola ogni anno possono essere distribuiti fino a 400 000 franchi. Ai fini della concessione di questo aiuto finanziario da parte di Parkinson Svizzera non contano tanto le dimensioni di un progetto, quanto piuttosto il suo valore, la sua qualità e i mezzi disponibili per il sostegno della ricerca.
Dall’inizio dell’attività di promozione della ricerca, nel 1989, Parkinson Svizzera ha investito più di 4,8 milioni di franchi, ripartiti fra oltre 75 progetti.

Promozione della ricerca per progetti universitari

I mittenti di questi progetti di ricerca sono università o ospedali svizzeri, come pure ricercatori svizzeri all’estero.
L’assegnazione delle sovvenzioni è decisa dalla Commissione per la ricerca presieduta dal Prof. Dr. med. Stephan Bohlhalter, altresì Presidente del Consiglio peritale dell’associazione. Tutte le candidature vengono esaminate attentamente da due esperti. In questo modo si garantisce che vengano sostenuti soltanto progetti di alto livello scientifico. Il versamento dei contributi alla ricerca avviene per principio a rate e solo previa presentazione di rapporti intermedi, così da assicurare un flusso continuo di informazioni. In caso di interruzione di un progetto, i fondi non più necessari vengono trattenuti, oppure ne viene chiesta la restituzione.

Procedura di candidatura
Sono autorizzati a sottoporre domande di finanziamento persone singole o gruppi di ricerca operanti in Svizzera, come pure cittadine/cittadini svizzere/i che svolgono un’attività scientifica all’estero.
Nella misura in cui riguardano la malattia di Parkinson, vengono presi in considerazione lavori attinenti ai seguenti campi:

  • ricerca di base
  • medicina clinica
  • scienze infermieristiche e sociali
  • altre professioni sanitarie

La procedura di candidatura è spiegata nei seguenti documenti (in inglese):

Promozione della ricerca per progetti extrauniversitari

I mittenti di questi progetti di ricerca sono scuole universitarie professionali, come pure istituti sociali o con offerta di cura, terapia e assistenza.
L’assegnazione delle sovvenzioni è decisa dalla Commissione per la ricerca presieduta dal Prof. Dr. med. Mathias Sturzenegger, membro del Comitato di Parkinson Svizzera. Tutte le candidature vengono esaminate attentamente da due esperti in conformità con i criteri prestabiliti. Il versamento dei contributi alla ricerca avviene per principio a rate e solo previa presentazione di rapporti intermedi, così da assicurare un flusso continuo di informazioni. In caso di interruzione di un progetto, i fondi non più necessari vengono trattenuti, oppure ne viene chiesta la restituzione.

Procedura di candidatura

Sono autorizzati a sottoporre domande di finanziamento persone singole o gruppi di ricerca operanti in Svizzera, come pure cittadine/cittadini svizzere/i che svolgono un’attività scientifica all’estero.
Nella misura in cui riguardano la malattia di Parkinson, vengono presi in considerazione lavori attinenti ai seguenti campi:

  • assistenza di persone con Parkinson
  • progetti volti a migliorare la qualità di vita dei parkinsoniani e dei loro congiunti

La procedura di candidatura è spiegata nei seguenti documenti (in inglese):

Procedura di candidatura

Katharina Scharfenberger

Persona di contatto per le domande di sostegno:

Katharina Scharfenberger
Responsabile Servizio clientela e supporto

Tel. diretto: 043 277 20 62
katharina.scharfenbergerparkinson.ch