News

02. September 2020

«Swim for help» bei Regen (auf Italienisch)


Una bella nuotata per ricordare che «Muoversi è vita».

L’evento organizzato da «Swim for help» nella sua prima edizione, si è svolto il 30 agosto scorso al Lido di Locarno

Quando la forza di volontà non si fa intimidire dalle avversità metereologiche! Già, è così che un gruppo di parkinsoniani e simpatizzanti ha affrontato il divieto di accedere al Lago Maggiore a causa del maltempo. L’obiettivo della manifestazione – che prevedeva la traversata a nuoto da San Nazzaro a Ascona - era in primis quello di sensibilizzare sul valore del movimento per un parkinsoniano, ma era pure un appello al non mollare, a restare in moto, sempre, e nelle modalità con cui ci si sente più affini, nonostante le difficoltà.

Dall’impossibilità ad entrare nelle acque del Verbano i partecipanti affetti da Parkinson, tra cui Cecilia Ferrari che nel corso della sua malattia ha attraversato lo stretto di Messina per ben due volte, e i loro accompagnatori, hanno semplicemente cambiato il luogo dell’evento e nuotato nella piscina del Lido di Locarno.  Un piccolo gruppo di valorosi che non ha voluto risparmiarsi, ma ha mantenuto l’impegno che si era assunto, quello di evidenziare che «Muoversi è vita»!

Da guardare

Da guardare